28 aprile 2019

Recensione#107 Sapessi, Luca - Giacomo Assennato [Review Party]

Buona Domenica lettori della clessidra...oggi vi parlo di un breve romanzo pubblicato il 21 Marzo in Self Publishig da Giacomo Assennato
Matteo è un ragazzino di tredici anni quando si scopre innamorato del suo migliore amico Luca. Un amore che non riuscirà a confessare perchè sa già a priori che Luca non saprebbe che farsene di una scoperta del genere e poi il caso vuole che le loro strade si dividano drasticamente. Un amore che non sa gestire e lo destabilizza.
Lo sapevo che prima o poi sarebbe capitato, ma chi l'avrebbe pensato che era così? Sento come un vento che prova a spettinarmi, ma non c'è un neanche filo di brezza. E anche nello stomaco ho qualcosa che si agita, che sta spintonando tutti gli altri organi. Arrivano tante cose tutte insieme, mentre, in groppa a questo cavallo pazzo, vedo dall'alto il fiume scorrere, e mi confondono, non so gestire.
Passano quindici anni e Matteo è diventato un bravissimo grafico pubblicitario, vive a Milano e ha tre amici fantastici che gli vogliono un bene dell'anima: Karl, Leo e Davide...ma nonostante ciò, il forte sentimento per il suo amichetto continua a tormentarlo non facendolo abbandonare del tutto ai piaceri della vita. Una vita ricca di situazioni divertenti e a tratti malinconici. Una vita che nonostante tutto fa il suo corso fino a quando Matteo.....

Ho accettato di leggere il romanzo perchè proposto da una simpaticissima blogger Simone Simoncini, non conosco il giovane autore e son felicissima di aver fatto la sua conoscenza anche se virtualmente. La trama è semplicissima, lineare, banale ma non noiosa. Una classica storia d'amore che molti immaginiamo ma con protagonisti tutti al maschile. 
Oggi, 16 Maggio, ho 13 anni, 7 mesie il cuore che sembra matto, ma non più per lo sforzo della fatica. Mi è tutto chiaro e il mondo adesso è mio. Lo so cosa vuol dire. Sono inamorato di Luca.
Il personaggi principale è Matteo, un ragazzo tenerissimo che l'autore ha descritto talmente bene che mi è sembrato di conoscerlo da sempre. Tutti i personaggi sono ben descritti, sia fisicamente che psicologicamente e questo dato fondamentale si può capire perchè la loro corrente di pensiero è esposta in modo semplice e blanda e non ho riscontrato contraddizioni che spesso possono emergere. Inoltre i personaggi secondari, ovvero gli amici, nonostante facciano da contorno alla vita di Matteo, secondo me ricoprono un ruolo fondamentale nel romanzo. Mi ha fatto molto divertire il linguaggio non perfetto dell'amico straniero Karl, più e più volte mi sono a ritrovata a sorridere; il mio preferito è stato Davide, ho amato il suo modo di amare, la sua protezione verso l'amico e in lui ho visto il vero amore. Non è semplice mettersi da parte e desiderare la felictà della persona amata anche se la gioia non dipende da noi. Ditemi voi amici lettori se non è amore questo!
Il finale scontato ma desiderato, non potevo e non volevo immaginarlo diversamente.
- Tranquillo, ci sono io, ti voglio bene.
- Dimmelo ora.
- Che significa?
- Vieni qui. Si può fare.
- come sarebbe a dire "si può fare?"
- Ma sei complicato, sai! Ti sto dicendo di si.
La lettura è scorrevolissima e la narrazione in prima persona fa entrare più facilmente in sintonia con i personaggi. L'argomento trattato, ovvero l'amore gay, è un tema delicato e attuale. Mi è piaciuta molto la naturalezza con cui ne parla l'autore e secondo me tra le righe è possibile scorgere un messaggio importante. L'amore è amore indipendentemente da chi ama.  
Ho letto il romanzo con piacere ma mi è sembrata una lettura troppo frettolosa e a tratti adolescenziale, quindi non ho provato le emozioni sperate
Lettura consigliata a chi cerca qualcosa di leggero e non impegnativo. Ringrazio pubblicamente sia Simona che Giacomo per avermi invitata a partecipare al Review Party.

6 commenti:

  1. Io ho trovato il tutto molto romantico anche se avrei voluto avere più notizie di Luca.

    RispondiElimina
  2. Grazie per la recensione e per il termine "tenerissimo" con cui hai descritto Matteo e la storia.

    RispondiElimina

Il tuo commento alimenta il mio blog. Lasciami un segno del tuo passaggio e sarò felicissima di ricambiare!