domenica 23 settembre 2018

Recensione#58 Quattro: Il risveglio - Luca Farru

Buona domenica amici lettori..come è andata la settimana? La mia tranquilla come sempre...convocazioni ancora non arrivano, ma sono fiduciosa.
Oggi vi parlo di un libro che ho letto grazie all'autore stesso Luca Farru che mi ha chiesto una ricensione onesta e  sincera in cambio di una copia digitale del suo urban fantasy...come ho gia detto precedentemente a Luca, non è il mio genere preferito ma ho accettato "la sfida".
Quattro - Il risveglio .... mi ha risvegliato anche a me!



Per cinquecento anni, umani e creature magiche hanno vissuto in armonia, fino a quando, le forze oscure di Inferium, non decidono di ripotare in vita Serafyn, il loro padrone, precedentemente messo fuori gioco da un potente incantesimo lanciato da Melania, la regina di Nuramen.
"Devi modificare l’incanto lanciato da Melania dopo la strage. Vogliamo che i frammenti dell’anima di Serafyn vengano trasferiti dagli attuali ospiti umani a quattro esseri sovrannaturali, così che possano finalmente risvegliarsi e ricongiungersi nel corpo originale”.
Per fare ciò.vengono scelti quattro dormienti: Matt, Rose, Cody e Sybil. Quattro ragazzi apparentemente normali, ognuno con la propria vita e sconosciuti tra di loro.ma collegati l'uno all'altro da un terribile destino dove l'oscurità è protagonista.
Cosa ne sarà dei ragazzi? Riusciranno a sconfiggere il male che incomba sul mondo?

Un miliardo di battiti cardiaci
Come detto prima, io non amo questo genere di lettura, ma cavolo....Luca Farru è riuscito a drogarmi, più leggevo, più avevo voglia di andare avanti, a scoprire, a capire, arrivare all'ultima pagina.
Ho apprezzato molto la lentezza della prima parte, ai dettagli e descrizioni dei personaggi, del racconto della loro vita da umani, è stato un modo, secondo me, di spingere il lettore (anche non amante del fantasy) ,dolcemente, verso le scene spietate del dopo. I demoni non fanno sconti e mantengo la parola fino in fondo, anche se questo vuol dire uccidere i loro simili, la loro famiglia.

Non ho tanta confidenza con il fantasy, ma ho trovato la trama di Quattro - Il risveglio molto originale...più volte ho fatto a mente i complimenti a Luca per tutta la fantasia e la complessità di un mondo immaginario raccontato benissimo. La lotta tra il bene e il male, a differenza di come avevo immaginato, non mi ha fatto annoiare.

Dare ai lettori ragioni per cui preoccuparsi
I personaggi sono ben descritti, i loro stati d'animo vengono percepiti facilmente..le loro paure e preoccupazioni sono state anche le mie, non lo nego!
Mi piace lo stile di questo giovane autore, il linguaggio è semplice, la lettura scorrevole.

Qualcosina però è andato storto...
Non ho però apprezzato, perchè trovato inconcepibile, i sentimenti amorosi che si creano in quattro e quattro otto tra diversi personaggi...ok il colpo di fulmine, ma dirsi " ti amo" lo trovo esagerato in così poco tempo.
« Non abbiamo tempo per questo Sybil. Ho sentito bene le parole di Meddison, so quello che provi per me e ti prometto che farò di tutto per raggiungerti ma ora devi fare come ti dico. Ti amo anche io, non posso permettere che ti succeda qualcosa di brutto »
Un'altra cosa che ogni tanto mi mandava in tilt è stato il cotinuo scambio di città e personaggi...ho dovuto prendere carta e penna per appuntarmi i vari passaggi altrimenti non riuscivo a continuare. Magari sarà un mio limite non essendo abituata a questo genere di lettura ma ho riscontrato questa difficoltà.

L'autore non si perde in capitoli inutili giusto come si suol dire "per allungare il brodo", non ne ha bisogno. Pochi capitoli, diretti, carichi di tensione e adrenalina, tosti e per raccontati, fanno arrivare all'ultima pagina sfiniti positivamente come i quattro ragazzi dopo aver fatto uso dei loro poteri.

Il fantasy di questo libro non si ferma solo all'immginazione di Luca...va oltre, affrontando temi comuni e attuali: l'amore, l'amicizia, i cambiamenti e le difficoltà della vita. Tutti questi particolari fanno aprezzare ancora di più, almeno a me, la trama e anche l'autore.

Per concludere...
consiglio la lettuta di questo libro sia agli amanti del genere che non.
«Aprì gli occhi; dopo cinquecento lunghissimi anni, Inferium aveva nuovamente il suo Sovrano.»
⌛⌛⌛
 Piacevole 
______________________________
Buoan lettura, Ale!







sabato 22 settembre 2018

[Segnalazione] Ricomincio da noi - Lucrezia Ruggeri


Leggere un libro non è uscire dal mondo, ma entrare nel mondo attraverso un altro ingresso.

- Fabrizio Caramagna -

_________________________________________________________

TITOLO: Ricominciamo da noi
AUTORE: Lucrezia Ruggeri
GENERE: LGBT, Romantico, Narrativa Contemporanea
PREZZO EBOOK: 2,99 euro 
CASA EDITRICE: StreetLib Selfpublishing

TRAMA
Melody Ross è una donna fragile, alla quale la vita non ha risparmiato terribili sofferenze.
Poi un giorno commette un errore, lo sbaglio più grande.
E mentre la sua vita è sospesa in un letto d’ospedale, Melody non può fare a meno di chiedersi cosa sarebbe successo se non avesse commesso quello sbaglio e se non avesse perso Holly.
Dalla fervida fantasia di Lucrezia Ruggeri, un intenso racconto d’amore e speranza.

ESTRATTO 
Melody Ross non aveva alcuna voglia di svegliarsi e tornare alla soffocante realtà da cui era scivolata via in punta di piedi, come un ladro nel cuore della notte. 
Stava bene dove stava fino a cinque minuti prima, in quel mondo dorato fatto di sogni e di un avvolgente, sicuro silenzio. 
Una tranquilla dimensione da cui purtroppo era stata costretta a riemergere contro la sua volontà, come quando nuotava sott’acqua e dove per forza tornare a galla per riprendere fiato.
Tuttavia per quanto fosse infastidita dal costante chiacchiericcio che le feriva le orecchie, peggio di un insistente ronzare d’api, Melody non desiderava proprio aprire gli occhi.
Non voleva farlo e poi non capiva perché doveva, dal momento che non si era mai sentita tanto stanca come lo era in quel momento. 
Più che stanca, considerò, era proprio esausta. 
Serrò con forza le palpebre per sfuggire al richiamo della realtà, poi respirò profondamente e tentò di riaddormentarsi ma provava così tanto dolore che comprese che le sarebbe stato impossibile riuscire nel suo intento.
Improvvisamente provò una gran paura e si sentì esattamente come quando da piccola, nel cuore della notte, sentiva strani rumori provenire al di là della porta della sua stanza e si nascondeva sotto le coperte pregando in silenzio il buon Dio affinché i mostri la lasciassero in pace.
In quei momenti sarebbe voluta andare di corsa nella camera di sua madre per farsi abbracciare e rassicurare come facevano le sue compagne di scuola, per sentirsi dire che le sue erano tutte paure immotivate e che in realtà i mostri non esistevano, tuttavia sapeva che non poteva farlo.
Lei non era come le sue compagne di scuola, e sua madre non era madre normale come tutte le altre mamme.  
Se fosse entrata in camera di sua madre come al solito Melody avrebbe trovato quella donna dipendente dalla celebrità, dalla droga e dall’alcol stretta fra le braccia di uno dei tanti uomini che erano soliti frequentare la loro casa.
E invece di consolarla come facevano tutte le madri normali del mondo, sua madre le avrebbe detto seccata di non fare storie e di tornare subito a letto anziché scocciarla con i suoi piagnistei.
Melody ricacciò indietro le lacrime e avvertì in quel momento un dolore diverso da tutti gli altri.
Più che un dolore era una sensazione fastidiosa, c’era che le feriva la pelle che era sempre molto delicata.                
Si accorse che le lenzuola del letto in cui era stesa erano stranamente ruvide, mentre lei stava attenta a comprare sempre di seta in modo che appunto la pelle non si irritasse.
Perché mai quelle lenzuola erano così fastidiosamente ruvide?
Perché non sei a casa tua, le disse una vocina nella sua testa. 
A quel punto la paura aumentò al punto da farle spalancare gli occhi. 
Non le ci volle molto per rendersi conto che si trovava in un’anonima, bianca stanza d’ospedale. 
Ma per quale motivo? 
Cosa era successo? 
Perché non riusciva a ricordare un bel niente?

DOVE POTETE TROVARLO (NEGOZI PRINCIPALI)
-Streetlib(formato epub e kindle)
-Kobostore
-Amazon
-IBS

L’AUTRICE
Mi chiamo Lucrezia Ruggeri.
Sono una studentessa col pallino della scrittura e amante compulsiva dei libri, i miei migliori amici da quando ero piccola, perciò ho deciso di trasformare la mia piacevole ossessione in qualcosa di importante e vedremo dove mi condurrà questa strada!

CONTATTI
-https://traunlibroelaltro.blogspot.it/
-https://www.facebook.com/Lucrezia-Ruggeri-Autrice-1170093216457591
-https://www.wattpad.com/user/LucreziaRAutrice
-https://www.goodreads.com/author/show/17393742.Lucrezia_Ruggeri
______________________________
Buona Lettura, Alexandra!

mercoledì 19 settembre 2018

Recensione#57 L'esca - Jade West

La recensione di oggi è di un libro letto in anteprima grazie alla Quixote Edizioni. Un romanzo erotico, autoconclusivo di Jade West. Quttrocentocentodiciotto pagine divorate, ingoiate, vissute, acclamate e rilette più volte. Una sinossi che mi ha incuriosito facendomi credere di essere io stessa L’Esca, o forse lo sono sul serio...nel web, in queste pagine, nella realtà.


" Due sconosciuti che si circondano della reciproca oscurità, mentre i loro demoni si salutano."

Abigail Rachel Summers è l’Esca, colei che con un semplice messaggio esplicito, provocatorio, misterio e pericoloso, apre la caccia su un sito di incontri occasionali.
Sono alla ricerca del mio mostro nel buio.
Correrò ma tu sarai più veloce.
Giocheremo al gatto con il topo, finché non mi catturerai.
Non saprò chi sei, e farò finta di non volerlo.
Tu fingerai che non ti importa.
Ti dirò che non voglio.
Tu mi dirai che ti prenderai ciò che vuoi comunque, e lo farai.
E sarà violento.
Una notte selvaggia dove tutto è concesso, e poi non ci rivedremo mai più.
Phoenix Burning è il cacciatore, rude, perverso, pericoloso, il Mostro ( e che gran pezzo di mostro, oserei dire), colui che accetta il gioco minacciosamente.
Due settimane.
Hai due settimane di tempo per dimostrarmi che fai sul serio.
Dimostrami che questo non è un momento di sconsideratezza, o una quache folle missione auto-distruttiva.
Dimostrami che ne hai veramente bisogno. Che sai perfettamente a cosa stai andando incontro.
Se fai sul serio e ne sei consapevole.
Davvero consapevole.
Allore, forse, io sarò il tuo mostro.
Sono combattuta se continuare ad esporvi la trama o limitarmi a scrivere le mie ipressioni, approfondendo la sinossi con qualche frase tratta dal romanzo...giusto per farvi venire l’acquolina in bocca e comprarvi l’ebook per leggere tutto d’un fiato come ho fatto io....mi sento un pò come “Leo”,  quindi terrò la bocca chiusa!
Chi è Leo? Ehhh...semplicissima risposta che però non leggerete!

La trama non è per niente banale. Un romanzo erotico, per fortuna, non è fatto solo di sesso spinto e coinvolgente che ti portano all’apice del piacere solo leggendo e immaginando...e questo è ricco di colpi di scena, alcuni prevedibili e scontati, ma sono giusti...quelli che un lettore, calato nei panni di un’esca, vuole leggere.
Le lettura è scorrevole, accattivante, coinvolgente. Le frasi volgari non infastidiscono, delle volte danno quella “spinta” in più a proseguire. Le parole usate sono di uso comune e facile da comprendere come tutto il resto.
I personaggi principali sono due. Descritti benissimo nei minimi particolari. Dai dettagli raccontati anche io sono riuscita a immaginare ogni centimetro del corpo di Abigail e Phoenix, a tracciare una mappa dei tatuaggi, ad amare le profonde cicatrici e ad “accettare i numerosi percing” del bellissimo mostro. Gradualmente l’autrice mette a nudo anche gli stati d’animo, dannati, un pò complessi ma a tratti puri e limpidi.
Ma c’è molto di più dell’inchiostro che mi marchia la pelle. Le mie cicatrici si estendono dalla spalla alla spina dorsale, fino al fianco sinistro. Qualche volta ho ancora la sensazione di sentirle bruciare.A volte, ne avverto ancora l’odore sulla pelle rovente. Il docciaschiuma non fa nessuna differenza. Non tocca ciò che c’è all’interno. Non cambia ciò che sono. Chi sono 
Ho sorriso, ho pianto, ho corso insieme ad Abigail, ho avuto paura, forse più di lei. Ho odiato la ragazza quando da vera incosciente si è esposta in rete...ma l’ho amata per la sua voglia, il coraggio e la forza che ha avuto nel ricominciare, riprendendo in mano la sua vita. Phoenix è quel tipo di uomo che molti sogniamo sotto le lenzuola ma che alla luce del sole e nella quotidianità faremmo fatica ad apprezzare...bello come un Angelo, dannato come Diavolo!
Lo stile dell’autrice, a me sconosciuta fino ad ora, mi piace molto. Amo il suo modo di scrivere, di raccontare  la volgarità contrapposta alla dolcezza di alcune scene...leggendo certe frasi l’ho paragonata ad uno scaricatore di porto,  l’ho apprezzata in pieno facendomi delle gran belle risate. Ho capito che questa lettura faceva al caso mio leggendo la dedica a inizio romanzo, già li ho tirato fuori un sorriso a trentadue denti.
Alle cucine in pino scandinavo, alle TV al plasma da cento pollici, alle Ford Fusion grigie, e all’idiota che le ha messe al di sopra della vita che stava crescendo dentro di me.Questo è per te, stronzo.
Ogni capitolo è raccontato dal punto di vista di entrambi i personaggi...personalmente è una cosa che amo, un modo furbo per far immedesimare ancora meglio il lettore nella storia, dà una visione immagine a tuttotondo.
Se si riesce ad andare oltre il sesso, alle scene spinte e ben descritte, si percepiscono altri sentimenti. L'amore per un figlio e un fratello, l'amicizia, la rabbia, l'odio, l'invidia, la vendetta e il senso di colpa. Sono sincera, come sempre...ho apprezzato questa lettura non solo per l'argomento principale, in molti ormai mettono nero su bianco scene erotiche, ma credo che un bravo scrittore deve saper ampliare senza mandare fuori strada il lettore, e Jade West cè riuscita.
«C’è tempo,» bisbiglio.
«Tutto il tempo del mondo,» risponde, e mi sento come se avessi lo stomaco invaso da così tante farfalle che potrei volare.
«È una minaccia?» chiede, fra le lacrime.
«È una promessa.»
Il libro merita di essere letto, sono sicura che in rete i lettori saremo divisi in due: chi apprezzerà come me, e chi invece gli darà contro trovandolo banale. Preciso che avendo letto diversi romanzi di questo genere, sono stati pochi quelli che mi hanno coinvolto in pieno. Le scene di sesso sono fondamentali perchè appunto leggiamo un erotico ma non devono essere esclusive...altrimenti faccio prima a guardarmi un porno. La mia recensione è positiva perchè l'autrice è andata oltre, i colpi di scena mi hanno emozionato e l'attesa mi ha tenuta sulle spine tanto quanto la protagonista. Merita!
⌛⌛⌛⌛⌛ 
Strepitoso


Utilizzo i link di affiliazione su cui leggere . Pertanto, quando vedi un libro collegato ad Amazon, tieni presente che posso ricevere una piccola commissione da qualsiasi acquisto effettuato tramite tale link, senza alcun costo aggiuntivo per te. Grazie.
_____________________________-
Buona Lettura, Ale!

lunedì 17 settembre 2018

Recensione#56 Album di famiglia - Maria Capasso

Buongiorno Readers e buon inizio settimana, oggi voglio parlarvi di un breve romanzo Album di famiglia di Maria Capasso, letto in anteprima, edito Esemble che verrà pubblicato proprio oggi Lunedi 17 Settembre.
Ho già ringraziato privatamente l'autrice per avermi dato questa possibilità.
Nora è una trentenne indipendente e oserei dire anche tosta. Ha vissuto per anni in una famiglia apparentemente felice, con una madre triste dentro ma sempre ligia a fare il suo dovere di mamma e moglie, un padre assente fisicamente e sentimentalmente ma pronto a valorizzare la famiglia per fare buona impressione, e la sorella Laura, più piccola e più sognatrice rispetto a Lei. Nora ha deciso di allontanarsi da tutto ciò perchè stanca di vivere di una finta felicità, così si sposta da Napoli a Firenze, lavorando in una piccola libreria e scrivendo romanzi per altri rimanendo nell'ombra.
Era una persona distaccata e le piaceva vivere le giornate in perfetta serenità. Non era asociale, ma preferiva non avere rapporti troppo stretti: le presenze fisse la soffocavano.
Nora non aveva dato peso alla sua solitudine, però dopo la morte della mamma si ritrova a reggere un dolore troppo grande per lei che non ha nessuno su cui appoggiarsi. Anna, la sua mamma però, prima di morire le ha lasciato un bellissimo dono: un raccoglitore con dentro la storia del suo vero grande amore e un segreto che cambierà la sua vita.
Il tè era pronto e la nebbiolina di fumo le diede il coraggio di aprire il preziosodono. Lo poggiò delicatamente sul tavolo e l’accarezzò: era un cofanetto di ferro, marrone e senza disegni. Alzò il coperchio sotto il quale un mondo sconosciuto stava per accoglierla, portandola indietro nel tempo. C’erano una collana con il ciondolo a forma di chiave, una spazzola dalle setole morbide e profumate, una bottiglia di profumo vuota, un portachiavi a forma di farfalla, un orologio, una lettera e un raccoglitore verde, un verde luccicante.
Grazie alle belle e sincere parole di sua mamma, Nora torna a vivere, ad accogliere nuove persone nella sua vita e a non limitarsi a sopravvivere ma a vivere...e Marco sarà il suo sostegno.
Non era ancora amore, ma era sulla buona strada per essere vita.
Ho letto il libro in un solo pomeriggio, la lettura scorrevole, il linguaggio semplice e lineare mi ha tenuta incollata sul divano a nutrirmi di parole, di pianti , di sorrisi e di emozioni.
La trama l'ho trovata non originalissima ma nemmeno banale...le lettere che ricordano il passato sono quel tocco in più che fanno apprezzare ancora meglio il racconto. Il finale scontato, lo avevo capito subito ma secondo me non poteva essere diversamente: Nora si merita il lieto fine.
Il racconto ruota principalmente intorno a Nora e alla madre defunta, che però grazie alle belle parole che scrive alla figlia la fa percepire viva, presente...i personaggi secondari, ma non per questo meno importanti fanno da contorno, ma ognuno a modo loro da un senso a tutto ciò.
Ho amato Nora, mi ci sono rispecchiata in molti, troppi tratti...ho apprezzato il suo non accontentarsi, il suo coraggio ad uscire fuori dagli schemi a differenza della sorella Laura. Ho sognato un ragazzo come Marco, dolce, sensibile, non invadente e soprattutto comprensivo.
«E quando avrò bisogno di te, dove ti troverò?».«Io non sono un tipo complicato. Al massimo potrai tro-varmi ad assaggiare una nuova birra per il pub o in giro a raccogliere cose per il mio album».«Hai anche tu le tue stranezze».«E tu sei tra le più belle che il mio album raccoglierà. La stranezza più bella che potesse atterrare nella mia vita».«Sei molto importante!».«Sei necessaria. Molto necessaria per me! Tienilo sempre in mente».
Laura mi è stata indifferente, la classica persona che si accontenta della certezza e stabilità anche al costo di non essere felicè, insomma come la maggior parte di noi...come me!
L'autrice ha puntato molto sui sentimenti, il rapporto tra madre e figlia prevale. Nora e Anna avevano un rapporto fatto di sguardi e di silenzi, di comunicazioni non verbali...un rapporto particolare, un pò difficile da comprendere secondo me, ma molto attuale.
La storia d'amore che Anna racconta alla figlia Nora, sotto forma di diario, le ha fatto aprire gli occhi. Un amore vero, non puro, l'amore da favola che spesso immaginiamo, quell'amore che ti fa aprire gli occhi e riflettere.
«Anna, è pericoloso, ma devo farlo».«Cosa?»Mi baciò. Per la prima volta. Sentii le mie labbra bagnarsi con la sua saliva e la sua lingua dentro la mia bocca. Ricambiai senza indugi quel bacio scandaloso e illegittimo, ma straordinario.
Maria Capasso è giovanissima e ha talento secondo me, Mi piace il suo modo di scrivere ed esprimersi. Non ho comunicato con l'autrice ma dai ringraziamenti ho percepito qualche spunto autobiografico. La sua passione per i libri si percepisce anche da Nora, lei che scrive di "nascosto" per altri aspettando lo spunto giusto per firmare un romanzo con il suo nome, lei che lavora in una libreria e lei che cita grandi autori.
Ho sottolineato tante frasi mentre leggevo, le ho trovate profonde, significative e riflessive...qualcuna anche modficata e adatta ma apprezzata lo stesso.
Anche se il sale brucia, non preferire mai il lago a un mare.
Non mi aspettavo di arrivare alla fine e considerarlo un "romanzo meraviglioso". A me è piaciuto tanto, soprattutto per le lacrime che ho versato. Non ho fatto nessun riferimento al SEGRETO di Anna che ha lasciato alla figlia...leggete il libro per scoprirlo insieme a Lei.
Merita!
⌛⌛⌛⌛⌛ 
Strepitoso


Bookworms [17-23 Settembre]

Buon giorno e buon inizio settimana...i mesi volano senza accorgermi, quasi il nono mese è andato...non di gravidanza  eh!
Vi segnalo alcune  uscite della settimana.
_________________________________
Titolo: Ti prometto la felicità
Autore: Laura Cassie
Distribuito da PubGold
Collana Literary Romance
Costo Ebook: 2.99
Data Uscita: 17 Settembre 2018
TRAMA
Lorena ha subìto un grave incidente: è stata investita. Per lei è inevitabile, ora, avere il controllo delle proprie giornate, delle ore, di qualsiasi attimo. Programma tutto, annotando con dovizia di dettagli un diario che porta sempre con sé. Ha anche un blog, che aggiorna spesso, dove mette nero su bianco le emozioni, certa che il suo passato non sia poi così diverso dagli utenti che la seguono. Per lei, giovane commessa, nulla può essere lasciato al caso, pena la solitudine.
Un giorno, uscendo dal negozio in cui lavora, è letteralmente travolta da un tizio che fa jogging. Si tratta di Matt, un musicista, soffocato dalla recente perdita di un amico e arrabbiato con Dio oltre che con se stesso. Ha bisogno solo di ricominciare, di aprire di nuovo gli occhi e lasciare che torni a scorrere in lui la voglia di vivere e, perché no, innamorarsi.
A seguito del loro scontro, Lorena perde il diario e, sorprendentemente, tutti i sogni, i desideri che ha annotato, iniziano ad avverarsi un po’ per volta…
_______________________________
Titolo: L'esca
Titolo Originale: Bait
Ambientazione: Inghilterra
Autore: Jade West
Traduzione: Mirta Augusto
Cover Artist: Rocchia Design
Genere: Erotic Romance
Formato: Ebook e Cartaceo
Pagine: 418
Prezzo: 4,99 € 
Data di uscita: 18 Settembre 2018
TRAMA
Un estraneo online.
Capelli scuri e occhi cupi, che conoscono i miei più sporchi desideri ancora prima di me.
Una fantasia di cui non si dovrebbe mai parlare. Eppure, Lui, è riuscito a strapparmi una confessione.
E adesso verrà a cercarmi.
Rude. Perverso. Pericolo.
Sarà una notte fatta per abbandonarsi e dimenticare.
Mi farà sua e fingerò di non volerlo.
Scapperò è lui mi inseguirà.
Perchè gliel'ho chiesto io.
L'ho supplicato.
Stanotte, nelle tenembre, lui è il cacciatore.
E io sono l'esca.
_________________________________
Titolo: Lacrime di farfalla
Autore: Francesca Rossini
Casa Editrice: Butterfly Edizioni
Genere: Narrativa contemporanea
Collana: Digital Emotions
Prezzo: 2,99 € [l'ebook sarà in offerta a 0,99 € fino al 30 settembre]
Data di uscita: 18 settembre 2018
Disponibile su Amazon e Kindle Unlimited
TRAMA
Chiara, una laurea da preparare e un futuro fatto di mare, amicizie e il ragazzo che ha sempre desiderato. Ma la vita beffarda cambia tutto all'improvviso. Il mondo le crolla addosso con una sola parola: carcinoma.
Tutto appare diverso, ostile: gli amici, i parenti, la quotidianità. Unico rifugio in un incontro furtivo nel luogo più cupo: l'ospedale. Davide è speciale: crea forme incantate con pezzetti di carta e scrive frasi che fanno battere il cuore. Chiara con lui trova se stessa, togliendo la maschera che indossa con gli altri. Ma cosa nascondono gli occhi imperscrutibili di Davide? Cosa riserverà il destino per loro? Uno sguardo gettato sulla malattia e i suoi retroscena, ma anche una storia d'amore, che puà scattare, sempre, ovunque, sfidando l'impossibile.
_________________________________
Titolo: Il giro giusto
Autore: Carlo Picca
Casa Editrice: Les Flaneurs Edizioni
Prezzo: 9
Data di uscita: 20 Settembre 2018
TRAMA
Se credete che nel mondo dei libri tutto sia perfetto ed entusiasmante e non mancate ai suoi grandi appuntamenti mondani, tocca anche chiedersi cosa si nasconda spesso dietro tutto ciò, non credete? Qual è l’ombra che, guardinga, si nasconde dietro le luci dei riflettori, puntati su quegli oggetti meravigliosi chiamati “libri”? L’ennesima presentazione a cui assiste Ippolito diventa quella giusta per farlo eruttare dopo anni e anni di lavoro appassionato. Perché, lui lo sa bene, anche i libri devono fare parte del giro. Del giro giusto, però!
_________________________________
Titolo: Coinvolgimento personale
Titolo Originale:  Personal Entanglement
Ambientazione: Atlanta
Autore: Silvia Violet
Traduzione: Nela Banti per Quixote Translations
Genere: Romance qlgbt
Serie: Thorne & Dash #2
Formato: Ebook 
Prezzo: € 4,30 su Amazon (disponibile su Ku e in preorder)
Data di uscita: 20 Settembre 2018
TRAMA
Parecchi mesi prima, Thorne ha assunto Riley in qualità di escort. Poi si sono follemente innamorati l'uno dell'altro e, alla fine,  hanno reso la loro relazione più personale che professionale. Ogni momento che passano a letto è pura estasi, ma può il buon sesso risolvere tutti i loro problemi, mentre faticano a far unzionare le cose tra loro? Thorne convince Riley  a trasferirsi da lui, ma la differenza di età e di entrare pesa molto di più su Riley, una volta che si trovano a condividere la casa. 
Se quello non fosse abbastanza, la scuola di cucina si sta trasformando per Riley in una delusione, più che un sogno che diviene realtà, e sta considerando la prospettiva intimorente di mettersi in affari per conto proprio. Thorne vuole intromettersi a forza e sistemare tutto, ma Riley continua a rifiutare il suo denaro e il suo consiglio, perchè si sente come se stesse perdendo il controllo della propria vita.
Thorne e Riley dovranno basarsi sull'amore reciproco per riuscire a trovare il giusto bilanciamento tra indipendenza e coinvolgimento.